Crea sito

Abbonamenti ,c’è BOOM finale: Più di cento in un solo giorno,ecco il totale aggiornato.


I tifosi etnei non si smentiscono e continuano a rendere redditizia la campagna abbonamenti del calcio Catania,nonostante l’ormai certa esclusione dalla cadetteria.
Secondo i dati comunicati dalla società,alle 19:00 di Giovedì 4 Ottobre,il numero di abbonamenti emessi durante tutta la campagna, ha sfondato il muro delle 6500 tessere toccando quota 6508.Un dato molto interessante considerato che alle 19:00 di Mercoledì erano state staccate 6411 tessere.
Ciò significa che nella sola giornata di ieri ben 97 tifosi hanno assicurato la loro costante presenza al “Massimino” al fianco dei rossazzurri.

Ma non è tutto,perchè i dati di Venerdì 5 Ottobre sono addirittura migliori: 118 abbonamenti sono stati sottoscritti in una giornata, alzando quindi il totale a 6626 ! Nei giorni precedenti all’esordio casalingo, la media è di 100 abbonamenti al giorno,per niente male.

Dato ancora in aumento: Alle 18:30 di Sabato, il numero totale di abbonati è 6687.

Aggiornamento: Alle 19:00 di Mercoledì 10 Ottobre, raggiunta quota 6708.

La società non ha ancora comunicato la data di chiusura della campagna abbonamenti quindi nel caso lo vogliate, siete ancora in tempo per abbonarvi con le seguenti modalità: acquistare l’abbonamento ai botteghini di Piazza Spedini, nella sede del Catania Point a Torre del Grifo Village in Via Magenta a Mascalucia (in questa sede soltanto con la card “Cuore Rossazzurro”) ed online, sul sito ufficiale della società calciocatania.it, su torredelgrifovillage.com e sul sito ticketone.it

Il Catania domina incontrastata la classifica abbonamenti della Serie C/Girone C, mentre è seconda solo al Vicenza nella classifica di tutti e tre i gironi della terza serie. Un altro dato di fondamentale importanza è quello che vedrebbe in questo momento il Catania al 5° posto della classifica abbonamenti della Serie B,sbaragliando quindi la concorrenza della maggior parte delle squadre che giocano in una categoria superiore.
Segno inconfutabile della voglia di riscatto della piazza e di quanto tutto l’ambiente meriti una promozione.